Il traduttore ufficiale in Italia e in altri Paesi

Asseverazioni, legalizzazioni e apostilleLa figura del traduttore ufficiale in Italia si differenzia sostanzialmente da quella di altri Paesi. L’esistenza del traduttore ufficiale in Italia è molto dibattuta tra i professionisti della traduzione. Il traduttore italiano, anche se iscritto all’albo dei CTU di un Tribunale, non assume questa qualificazione in quanto non ha prestato il giuramento generale. Tuttavia, la Farnesina chiama “traduttore ufficiale” proprio il traduttore iscritto all’albo dei traduttori e interpreti del Tribunale che è l’unico in grado di poter certificare la propria professionalità e dimostrare l’appartenenza ada un albo che la riconosce tale. Dopo la traduzione, questi allega alla traduzione un “verbale di giuramento” che contiene la formula di giuramento e solo dopo la firma di questo verbale, la traduzione può considerarsi giurata. In Italia non esiste una legge che regolamenti la professione quindi non esistono traduttori ufficiali, giurati, né certificati.

Vediamo cosa accade all’estero.

In Germania per diventare traduttore ufficiale, ovvero Öffentlich bestellte Übersetzer, occorre essere in possesso di un titolo accademico in traduzione e sostenere un esame di Stato grazie al quale si ottiene la qualifica e l’autorizzazione necessaria a eseguire traduzioni giurate. Al momento dell’iscrizione all’albo dei traduttori tenuto dai tribunali, il traduttore presta un giuramento generale di fedeltà che varrà su tutte le traduzioni sulle quali apporrà un timbro recante un’iscrizione (sul cui contenuto è spesso il tribunale stesso a fornire indicazioni) che conferisce alla traduzione stessa valore di fede pubblica.

In Francia l’attività del traduttore ufficiale viene eseguita da un traducteur assermenté che ha prestato giuramento “una tantum” davanti la Corte d’Appello, organo giurisdizionale e ufficialmente accreditato. Il traduttore potrà così fornire una traduzione nella combinazione linguistica in questione e certificare attraverso il proprio timbro e la propria firma che la traduzione effettuata è conforme all’originale.

Negli Stati Uniti non esiste la figura di traduttore giurato. Le leggi sono diverse da uno Stato all’altro. Qualunque traduttore può realizzare la traduzione e allegarvi un giuramento o affidavit. Si parla propriamente di certified translation, ovvero la traduzione eseguita da un traduttore professionista accompagnata da una lettera (affidavit o certificate of accuracy) firmata e datata dal traduttore attestante che la traduzione del testo originale effettuata è conforme e fedele all’originale.

Anche nel Regno Unito non esiste la figura di traduttore giurato. Qualunque traduttore può eseguire la traduzione e conferirgli un determinato grado di ufficialità mediante diverse procedure:

  • Certified translation: conosciuta anche come Statement of Truth e Certificate of Accuracy. La traduzione è accompagnata da una dichiarazione su carta intestata del traduttore che conferma che il documento è stato tradotto da un traduttore qualificato.
  • Sworn translation o Affidavit: Questa è molto simile alla nostra traduzione asseverata con la differenza che il traduttore può farlo dinanzi ad un avvocato, a differenza dell’Italia. Serve per documenti destinati al Tribunale o per altri usi ufficiali.
  • Notarised translation: Le traduzioni notarizzate sono più formali rispetto alle precedenti. In questo caso il giuramento relativo alla traduzione deve essere prestato dinanzi un public notary. Questi è un notaio di diritto anglosassone, pertanto non è un pubblico ufficiale, un’autorevolezza nettamente inferiore rispetto al notaio così come inteso in civil law. Altra differenza è che spesso il notaio di diritto anglosassone mette anche direttamente l’apostille per i documenti che devono essere fatti valere all’estero. Da noi i notai non possono mettere l’apostille che rientra nel processo di legalizzazione.

In Spagna solo i traduttori giurati possono eseguire traduzioni giurate. Per ottenere il titolo di “traduttore giurato”, bisogna superare un esame ufficiale che consente di tradurre solo una combinazione di lingue. Il Ministero Spagnolo degli Affari Esteri (MAEC) autorizza la loro firma, la quale ha piena validità giuridica in Spagna e in qualsiasi altro paese del mondo.

4 Comments

  • Mellisa
    Posted 15 Settembre 2020 06:42 0Likes

    Very quickly this website will be famous amid all blog users,
    due to it’s good articles

  • Rudolph
    Posted 20 Settembre 2020 23:07 0Likes

    When someone writes an paragraph he/she retains the idea of a user in his/her brain that how
    a user can be aware of it. So that’s why this paragraph is amazing.
    Thanks!

Leave a comment


Legal and Technical Translations  |  Dott.ssa Antonia Tofalo  |  MCIL CL, AITI  
Court-Appointed Translator of the Court of Salerno, Italy – (n° 17/2004)
Roll of Translators and Interpreters at the Chamber of Commerce of Salerno, Italy – (n° 972)
+39 338 3846542  |  info@expertsintranslation.com
VAT no.: 04992070658 | © 2004-2020 All rights reserved

Privacy Notice

Design and Programming: FX Communication